.
Annunci online

  aegaion [ l'egeo virtuale ]
         

 

 

" ed oggi ti accusiamo in faccia all'avvenir"

 


Passo e resto come l'Universo
(F. Pessoa)




"Non ho paura delle parole dei violenti
ma del silenzio degli onesti"
Martin Luther King

(segnalata da 
Dedicato , che ringrazio) 




"le anime come i corpi hanno bisogno di cibo,
dateci il pane ma dateci anche le rose

Rosa Luxemburg



 

 




 



28 marzo 2011

....

"Tutto il resto è silenzio"

Hamlet, W.Shakespeare 




permalink | inviato da aegaion il 28/3/2011 alle 17:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



14 novembre 2010

14 novembre

Il mio folletto giramondo mi ha portato tre regali dalla sua veloce sortita nel paese dei suoi bisnonni, alla ricerca delle sue radici italiane:

1) Due litri di vino rosso da taglio calabrese, contro l'anemia e la tristezza;
2) Un santino del patrono del paese, San Leonardo, protettore dei carcerati, perchè io mi senta sempre vegliata e benedetta, e mai sola nel desiderare la libertà;
3) Una bottiglia di Asti Spumante per brindare alla mia futura casa in Grecia, con la raccomandazione di sbrigarmi a comprarla perchè sennò le bollicine svaporano.
Astemia, atea, senza un euro, ma felice e commossa da tanta attenzione ai miei bisogni e ai miei desideri.. Sniff..




permalink | inviato da aegaion il 14/11/2010 alle 1:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa



4 novembre 2010

4 novembre

 "(punto escalmativo al contrario) Joder, què genial!" , esclama Luìs con mia grande sorpresa. E scoppia a ridere di gusto, fino alle lacrime. Sembra inchinarsi in segno di rispetto, si ferma a riflettere e poi comincia a saltellare per la casa, continuando a ridere e a sussurrare. Colgo solo qualche parola di quello che dice sottovoce : "Es un genio. No se puede decir nada mas"

E io che mi aspettavo - che so? - un moto di solidarietà, di comprensione, un "pat pat" sulla testa.
Lo guardo con le labbra tremanti, indispettita, annaspando con il mio spagnolo. Poi, improvvisamente, ho una rivelazione: Joder, què genial! E scoppio a ridere anche io. Rido così tanto che mi fa male la pancia, con dentro il fegato, la cistifellea, la milza, l'intestino tenue e quello crasso, i reni, la vescica, le ovaie e l'utero. 




permalink | inviato da aegaion il 4/11/2010 alle 20:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



28 ottobre 2010

Por la voz de Mercedes Sosa

Sólo le pido a Dios
Que el dolor no me sea indiferente,
Que la reseca muerte no me encuentre
Vacío y solo sin haber hecho lo suficiente.
Sólo le pido a Dios
Que lo injusto no me sea indiferente,
Que no me abofeteen la otra mejilla
Después que una garra me arañó esta suerte.
Sólo le pido a Dios
Que la guerra no me sea indiferente,
Es un monstruo grande y pisa fuerte
Toda la pobre inocencia de la gente.
Sólo le pido a Dios
Que el engaño no me sea indiferente
Si un traidor puede más que unos cuantos,
Que esos cuantos no lo olviden fácilmente.
Sólo le pido a Dios
Que el futuro no me sea indiferente,
Desahuciado está el que tiene que marchar
A vivir una cultura diferente.
 

(Gracias, Luis)




permalink | inviato da aegaion il 28/10/2010 alle 15:47 | Versione per la stampa



19 ottobre 2010

19 ottobre

Ma che ho da essere così lagnosa e tragica? Quanto tempo è che non ridevo così tanto con i miei amici!  Come si fa a non cogliere i lati comici della vita e a non condividerli ? Sembra che persino il gatto rida con me. Roma è fantastica sempre,  sono tanto felice di essere di nuovo qui. La mia città ha una dote speciale: ti spinge a cambiare sempre e comunque, non ti perdona di rimanere uguale a te stesso. Ti fa crescere, ti fa evolvere,  ti rovescia come un calzino. Fai sempre la stessa strada per andare al lavoro? Un giorno la trovi chiusa e devi subito cambiare percorso, rompendo schemi e abitudini. Parli per anni delle stesse cose con gli amici ? Ti ritrovi con un soprannome pittoresco che ti crocifigge, punendoti per la tua fedeltà alle ripetizioni. 

Oggi parlo e racconto, e uso occhiali speciali per vedere. Ma il sorriso più profondo che mi sale sulle labbra nasce da qualcosa che solo io conosco (chiamatemi MONNALISA)




permalink | inviato da aegaion il 19/10/2010 alle 20:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



16 ottobre 2010

16 ottobre

Mi sporco le dita con la penna. Prenderò un altro caffè. Mentre aspetto fumo una sigaretta... Vediamo se ho posta in entrata. Dove ho messo i miei occhiali? Sono nel cassetto delle posate (come ci sono finiti?). Un'occhiatina a qualche sito di interesse. Mmmhhh.. ho già sentito questo autore. Forse ho un libro che ne parla. Guaardaaa una vecchia foto tra le pagine di questo volume. Beh, sono più bella adesso. E' pronto il caffè, ma ho le mani sporche di inchiostro, me le lavo in bagno, ma non c'è sapone (forse sta nel frigo?). Dopo il caffè altra sigaretta.. Cosa stavo scrivendo? Riprendiamo. Un'occhiatina al vecchio blog, una sola. Cazzo, è tardi e ancora non ho finito gli appunti per la relazione di domani. Dio, mi è venuta l'ispirazione per un racconto! Altro caffè, altra sigaretta. Un pò di musica ci sta bene: l'IPod, datemi il mio IPod. Giuseppe Verdi ci sta tutto. Ora comincio, ma prima il micio deve mangiare. E ho un sms da inviare. Ma che schifo, certa roba che si legge in giro, l'italiano non è una lingua,  è uno stato mentale. Bella riflessione, questa, me la scrivo tra un appunto e l'altro,. Altra sigaretta, Va Pensiero, un sms di risposta, un gatto che legge i miei scritti, il traffico che scorre fuori dalle finestre, l'inchiostro benedetto sulle mie dita che non vuole essere lavato via, i fogli a terra, una foto, un libro aperto a metà, i miei oggetti che cercano spazi creativi. Se bussa alla mia porta Johnny Depp, con lo spazzolino da denti e il rasoio da piazzare nel bagno, stasera lo mando affanculo!




permalink | inviato da aegaion il 16/10/2010 alle 22:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa



1 ottobre 2010

1 ottobre 2010

Con il mio  carico di dolore, con un mare di rimpianti, in un paese di barzelletta, senza figli nè nipoti, ma con la capacità di soffrire e di sopportare ancora, con lacrime e sorrisi impossibili da domare, con un cervello funzionante, un cuore che sa amare (provatelo!) e tante cose da fare. Tutto questo indica che sono viva, cazzo, sono viva!!!




permalink | inviato da aegaion il 1/10/2010 alle 19:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



21 agosto 2010

21 agosto

Ci sono ancora molte cose da scoprire. Accelerare dentro a un tunnel, anche senza vederne la fine.Trovare dentro la propria memoria il giusto spazio per la nostalgia dei paesaggi immaginati o abbandonati.. Osservare gli orizzonti per chiedersi cosa ci sia oltre. Prendere la rincorsa anche con un peso sulla schiena e dentro di sè. Intuire la strada che porta al perdono e alla quiete e percorrerla per conoscerne l'amara bellezza.

Non dimenticare mai il proprio kit di sopravvivenza: le parole amate, il libro preferito, abbracci da distribuire e un sorriso, anche timido, ma che venga dal profondo, amici come nodi di una rete, la famiglia del cuore.
Poche certezze, per non appesantire lo zaino: le chiacchiere dei tassisti, l'amore delle sorelle,  il caffè diluito e zuccherato, un gatto randagio che ti viene incontro senza un perchè.
Una speranza, una qualunque, ma da tenere sempre nel cuore. La forza delle idee. La musica nelle orecchie. Diventare un pezzo unico del mosaico del mondo. Permettersi il lusso di cambiare. Lasciare la propria impronta ovunque, profonda ma senza impatto. Un luogo dove tornare per farsi la doccia. 
Se questo viaggio è la vita, è bello invecchiare. 
(contro ogni aspettativa, mi/ti dedico questo post, che parla di me, di noi, di ciò che è stato, di ciò che è, di ciò che non sarà, della vita insomma) 




permalink | inviato da aegaion il 21/8/2010 alle 19:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa



30 luglio 2010

30 luglio

Mi domando come mai tutti, ma proprio tutti, siano così concordi nella stessa opinione: "tu sei una donna fortunata"




permalink | inviato da aegaion il 30/7/2010 alle 1:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa



11 luglio 2010

11 luglio

Con il biglietto aereo gia' in mano, ho esultato giovedi' sera.
Il mio soggiorno in Spagna, avra' un valore aggiunto stasera.
La mia vita e' strana, ma non manca di senso dell'umorismo.
Quattro anni fa, ero con i miei amici a vedere in tv l'italia in finale, aspettando il giorno dopo che mi avrebbe portato  una promessa di futuro. Beh, àd aver saputo prima come sarebbero andate le cose, mi sarei resa irreperibile.
Oggi, so che il passato si dimentica, il futuro e' ìncerto ma il presente mi fa sorridere, mentre mi preparo per la fiesta.
¡Ole' España!




permalink | inviato da aegaion il 11/7/2010 alle 11:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


sfoglia     novembre       
 


Ultime cose
Il mio profilo





Blog letto 257957 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom